Cosmetica

https://essay-online.com

Quando un consumatore attento come te sbircia l’etichetta dei prodotti che usa per la sua igiene personale cosa trova? 

Generalmente trova solo una descrizione dei benefici urgentessay.net/ https://orderbrides.org/ del prodotto, le virtù ed i pregi degli estratti vegetali, ma nel momento in cui cerca di avere maggiori informazioni circa gli ingredienti trova solo dei codici, chiamati INCI, che altro non sono che definizioni delle materie prime usate in cosmesi.

Non è volontà o mancanza del produttore, sta solo tenendo fede a quanto prescritto dalle normative e leggi in vigore, anche se questo non aiuta la maggior parte dei consumatori. Queste normative mettono in difficoltà chi vuol approfondire gli ingredienti degli articoli cosmetici.

Cerchiamo allora di fare un po’ di chiarezza sul misterioso mondo della cosmesi naturale: cosa si intende per cosmesi naturale?

Se parliamo di cosmesi naturale intendiamo in genere la cosmesi a base vegetale.

Le sostanze che possono essere usate per fare cosmetici sono oltre 5000. Fra queste almeno 1000 sono naturali o derivate da fonti naturali.

E’ difficile, salvo qualche eccezione (olii da massaggio, unguenti, acque distillate aromatiche per esempio), realizzare prodotti interamente vegetali. Nella maggior parte dei casi ci troviamo così di fronte ad appositi formulati.

Per quanto semplice sia la ricetta, e siano elencati e pubblicizzati principi attivi e sostanze di origine naturale, nei cosmetici ci troveremo di fronte ad emulsionanti, tensioattivi conservanti.

E’ fondamentale saper valutare e distinguere l’incidenza pubblicitaria dal contenuto reale.

Nella migliore delle ipotesi, i prodotti di cosmesi definiti “naturali” contengono al massimo il 10% di sostanze vegetali pure, e dosi variabili di sostanze ottenute per trasformazione delle sostanze vegetali. Spesso, i nomi botanici pubblicizzati sull’etichetta corrispondono a percentuali irrisorie nella ricetta, a favore di sostanze non proprio naturali come siliconi, etossilati, petrolati e peg.

“Naturale” non sempre equivale a “buono”, soprattutto se parliamo di prodotti di quell’industria cosmetica di cui sopra, considerato che molte sostanze utilizzate in cosmesi sono potenzialmente allergizzanti e sensibilizzanti.

Qual è il giusto concetto di cosmetica naturale?

Un cosmetico naturale reale, quindi non urgentessay.net/ https://orderbrides.org/ solo pubblicizzato come tale dall’etichetta,  é composto di sostanze sia vegetali che di derivazione vegetale, dovrà contenere dosi adeguate di sostanze funzionali vegetali, tali da assicurare l’effetto cosmetico promesso.

Per essere considerati cosmetici naturali non devono contenere sostanze potenzialmente rischiose per la salute e per la tutela dell’ambiente: è fondamentale rispettare l’equilibrio del “ecosistema pelle”.

Un detergente troppo aggressivo, ad esempio, lascia la pelle nuda e senza protezione. Come fosse un deserto. Mantenere l’equilibrio del “ecosistema pelle” vuol dire conservarla in salute.

 


integratori
Shadow
Slider
diffusori
Shadow
Slider
cosmetica
Shadow
Slider
tisane
Shadow
Slider
fiori di bach
Shadow
Slider
test per intolleranze
Shadow
Slider

SCRIVIMI PER MAGGIORI INFORMAZIONI:

Commenti disabilitati su Cosmetica
    COSMETICA NATURALE
    Shadow
    Slider
    DIFFUSORI PER AROMATERAPIA
    Shadow
    Slider
    TISANE
    Shadow
    Slider
    TEST PER LE INTOLLERANZE
    Shadow
    Slider
    Erboristeria La Verdemagia di D'Alise Guglielmo - P.IVA 03205240264 | Powered by Bosi Website,